lunedì 8 aprile 2013

Fotosettimana #12

No, non dirò che il sole di ieri è un'inizio di primavera.
Non dirò che sabato sono stata investita da un fortissimo profumo di giacinti.
Non dirò neanche che ieri per la prima volta dopo due settimane ho corso senza pioggia.
Non dirò niente di tutto ciò, ma mi sembra che ormai ci siamo, ci siamo per cosa non si sa, ma ci siamo.
Per tutta questa settimana sarò fuori casa e non ne sono felicissima. Un po' perchè non sono in vacanza, ma sono qui solo per alcuni impegni e per portare un po' di curriculum in giro e sperare di raccattare almeno qualche colloquio. E un po' anche perchè non ho più riferimenti, orari, le mie abitudini. Quindi punto decisamente a domenica pomeriggio quando partirò e ciao ciao per almeno... 10 giorni?

Domenica, Pasqua: quello che resta
Lunedì: pasquetta a San Gimignano e dintorni
Martedì: si vede poco, ma io alle 22 ero a fare il bucato
Mercoledì: ho provato l'henne neutro. Non so bene quali dovevano essere i risultati, ma almeno i capelli non sono diventati verdi
Giovedì: in viaggio verso Padova
Venerdì di shopping: tre donne, una macchina piccola e un posto solo per le borse
Sabato: 8 km sotto la pioggia, ma orgogliosissima di averli fatti
A presto!





martedì 2 aprile 2013

Organizzazione anche per...cercare (e trovare) lavoro


Ritorno dopo un po' di tempo, mi è mancato non aggiornare il blog, e non poter condividere con voi tutto quello che ho in testa.  La scorsa settimana è stata l'ultima di lavoro, e da qualche tempo sto incollata al computer principalmemente per trovare lavoro. E' per questo che ho pensato di scrivere un post su come cercarlo, perchè anche per questo serve organizzazione.
Visto che al massimo ho lavorato nello stesso posto per nove mesi, gli ultimi tre anni li ho passati a cercare (e fortunatamemte trovare) un'occupazione con una certa regolarità; soprattutto l'ultima volta, quando non ho aspettato che scadesse il contratto prima di iniziare la ricerca, ho capito che giocare d'anticipo è fondamentale.
Di sicuro c'è solo che nessuno viene a bussare alla porta per offrire un impiego e bisogna sfruttare tutte le risorse disponibili per avere anche un minimo risultato.

Prima di tutto il tempismo...


Ogni giorno  possono uscire nuovi annunci e ogni giorno bisogna controllarli, essere presenti per non farsi sfuggire niente. Perchè un annuncio perso può essere un'occasione mancata. Il nuovo lavoro deve quindi diventare "cercare lavoro", controllare tutti i siti che pubblicano annunci, inviare candidature spontanee, portare il proprio curriculum vitae alle agenzie per il lavoro e seguire magari le più grandi aziende sui social network.                            


Non è scontato che un contratto verrà prorogato o che (in un mondo ideale) questo verrà confermato a tempo indeterminato: anzi, se è un contratto a termine, per definizione scadrà. Per non cadere dalle nuvole l'ultimo giorno di lavoro, io inizio a cercare lavoro circa un mese prima della scadenza; è più o meno il tempo che ci vuole per capire come sta andando là fuori e per ottenere i primi risultati, ovvero colloqui.
 I siti che normalmente consulto sono:
Funzionano anche le candidature spontanee, specialmente nei siti internet delle grandi aziende è sempre presente una sezione dedicata questo: Lavora con noi, Careers. Io l 'ultimo lavoro l'ho avuto così: ho compilato il form per la candidatura spontanea sul sito aziendale e successivamente sono stata chiamata per un colloquio.
Rivolgersi alle agenzie interinali, secondo la mia esperienza, può essere utile se si hanno delle competenze come ad esempio in amministrazione (tutte le aziende hanno un ufficio amministrativo ed è un profilo comune) o come magazzinieri. Certo, la maggior parte delle volte sono contratti di qualche mese che non portano ad un impiego stabile, ma piuttosto che stare a casa, meglio restare attivi. E poi possiamo comunque continuare a cercare, e appena si trova un'occasione migliore coglierla al volo!

...E poi la costanza

 E' fondamentale controllare ogni giorno i nuovi annunci, inviare nuove candidature spontanee e tenere sott'occhio la presenza sui social network delle più grandi aziende, magari quelle nella vostra zona. Per me è parte della routine giornaliera: subito dopo colazione, invece di prerarami per uscire, accendo il pc e inizio la ricerca.

Credit

lunedì 1 aprile 2013

Fotosettimana #11

Questa settimana è stata completamente di letargo. Credo di essere andata su twitter un paio di volte; ho provato a finire quel post che ho iniziato da tempo, ma niente da fare; Facebook, non pervenuto; Blogger, solo per pubblicare i commenti. Questo per quanto riguarda la parte social. Per quanto riguarda la vita vera, invece, è stato come essere su una trottola: sono successe tante cose e ve lo racconterò nei prossimi post.
Un po' per scelta, perchè volevo vivere bene questa Settimana Santa, e un po' perchè non potevo fare altrimenti (l'adsl è stata ko per tre giorni) ho rallentato un po', ma da oggi si ricomincia!

Domenica è iniziata con un ritorno a casa sotto lal neve. Questa è Monselice
Lunedì: la valigia da disfare è un incubo per me, se potessi la ignorerei
Martedì: l'adsl non funziona, ho aspettato inutilmente che si accendessero le altre due luci
Mercoledì per consolarmi mi sono ubriacata di succo di mirtilli
Giovedì non pervenuto: avevo lasciato talmente tante cose in arretrato che sono arrivata a sera con il mal di testa e senza foto...

Venerdì sono andata  a Milano per un colloquio e grazie ad un super sconto ho viaggiato in prima classe
Sabato:dopo la veglia Pasquale abbiamo festeggiato con i macarons di Laduree
Vi auguro una buona Pasquetta e una serena settimana. Conto di raggiungervi presto con un altro post, questa volta ce la farò!