lunedì 25 marzo 2013

Fotossettimana #10

Breve aggiornamento
Sono stata poco presente nell'ultimo periodo: un po' a causa degli orari di lavoro, e un po' perchè ci sono dei cambiamenti in corso.
Fra una settimana scade il mio contratto di lavoro e tra qualche mese dovremo anche traslocare. Per questo sono sempre incollata al computer, ma per cercare lavoro e una casa: entrambe in un'altra città. Questo comporta anche più spostamenti, circa ogni quindici giorni, che mi tengono lontana da internet. Venendo al succo del discorso: sicuramente nei prossimi mesi, non riuscirò ad aggiornare con regolarità il blog (come minimo spero di mantenere la Fotosettimana), ma di sicuro farò un post sul trasloco!


La settimana  che si è conclusa mi ha un po' illuso: sole, temperatura primaverile, e cielo limpido. Tutto fino a domenica quando si è capovolto tutto: vento, temperature invernali e cielo grigio. Tra l'altro adesso vi sto scrivendo da Padova dove nevica...e io ho solo maglioncini di cotone. Povera me!
Al sole di una panchina ho finito il libro che stavo leggendo , Un amore di cupcake, e ho iniziato Madame Bovary, grande classico che mancava nella mia libreria.
La Pasqua si avvicina e me ne sono accorta soprattutto dal supermercato, dove c'è stata un'invasione di uova e colombe pasquali.

Domenica abbiamo comprato le uova di Pasqua
Lunedì a pranzo: pizza avanzata dalla sera prima. Buonissima!
Martedì sono arrivati i libri di Costanza Miriano
Mercoledì colombe e uova ovunque al supermercato
Giovedì la prima corsa a maniche corte...e poi riposino al sole
Venerdì ho fatto una capatina da Zara, e anche lì era primavera!
Sabato ho iniziato Madame Bovary
Buona settimana!

lunedì 18 marzo 2013

Fotosettimana #9

Buon lunedì!
Oggi vi raggiungo un po' in ritardo perchè ho avuto un cambio d'orario a lavoro che mi ha tenuto impegnata fino ad ora. E se ieri non ero molto felice di lavorare la mattina, mi sono ricreduta adesso: sta spuntando il sole dopo una notte/mattina di pioggia forte e io posso andare a correre senza bagnarmi! Tiè!
E' inutile dire che il fatto più importante di questa settimana è stata l'elezione di Papa Francesco, e non ho una foto di me mentre guardavo la tv, ma ho avuto la fortuna di essere a casa quel giorno e gustarmi l'attesa dalla fumata bianca all'uscita del nuovo Papa. Ed è stato bellissimo, una giornata di gioia.

Domenica: non è da tutti abbinare maglia e spazzolino
Lunedì: merenda , banana e miele
Martedì: correre è doloroso (vedi vescica) ma mi da tanta soddisfazione!    


















































     

Mercoledì: Papa Francesco
Giovedì: sono rimasta un po' indietro con lo stiro
Venerdì: una corsa al freddo, ma tanto sole!
Sabato ritorno al passato con il lecca lecca alla cola cola
 Vi auguro una buona settimana!

domenica 17 marzo 2013

La valigia per un week end


Non è sicuramente il periodo per parlare di fine settimana fuori porta. Per molti di noi, più che il tempo, manca la disponibilità economica. 
Ma qualche volta all'anno mi ritrovo a fare la valigia per un po' di giorni per andare a trovare i nostri parenti; così, dopo vari tentativi in cui portavo di tutto, o viceversa, non portavo tutto il necessario, ho imparato cosa veramente serve, e cosa invece ruba spazio.




E se ci fosse qualche fortunata tra voi che approfitterà delle vacanze pasquali, o dell'arrivo della bella stagione, questi sono i miei suggerimenti per preparare la valigia per tre giorni fuori porta.

lunedì 11 marzo 2013

Fotosettimana #8

Farò finta di non vedere che fuori dalla finestra non smette di piovere, e che anche se le temperature si sono alzate e si vede la luce in fondo al tunnel, un lunedì così è proprio deprimente. A peggiorare il tutto ci si mette pure il sonno che ho accumulato negli ultimi giorni e che mi fa andare al rallentatore.
La settimana che si è conclusa mi ha regalato tanta pioggia e mal di gola nella prima parte, ma è andata poi migliorando con una cena fuori e il fine settimana dai miei suoceri con le nostre nipoti.


Domenica di relax per metà: non vi sembra un po' british l'abbinamento?
Lunedì mi sono svegliata con il mal di gola e quindi tanto zenzero limone e miele!
Martedì è arrivato il mio ordine di Kiko: facile, veloce e c'era pure lo sconto
Mercoledì è stato l'unico giorno della settimana in cui ho corso senza pioggia
Giovedì  a cena fuori: cheescake e torta di mele
Venerdì, per compensare la sera prima, vellutata di carote
E sabato piede contro piede con la mia nipotina
Sperando che spunti presto il sole vi auguro una buona settimana!

venerdì 8 marzo 2013

{Preferiti di Pinterest} Febbraio


Devo dire che amo molto Pinterest. Mi piacciono le belle foto e tutto quello che può essere comunicato con le immagini: Pinterest è il mio regno.
Non lo uso quanto vorrei e come vorrei,ma da lì riesco sempre a tirar fuori idee ed ispirazioni. Per questo ho pensato di iniziare a riportarvi mensilmente i miei pin preferiti divisi per boards. Non le elencherò proprio tutte viste che alcune sono dedicate al Natale, e mi sembra un po' fuori luogo, o sono poco aggiornate.
Cominciamo!

1- ORGANIZZAZIONE

E' la board più utilizzata in cui raccolgo, ovviamente, tutti trucchi e suggerimenti su come organizzare. Ci  metto dentro un pò di tutto e credo che tra non molto dovrò iniziare a differenziare un po' di più.
Questo pin in particolare rimanda ad un post in cui sono elencate 10 cose da fare tutti i giorni per essere organizzati.


E' da qui che ho preso spunto per  la mia routine come vi dicevo qui.

2-BLOG


 In questa board c'è tutto quello che mi può essere utile per il blog. Dai consigli per una miglior fruibiltà del sito a idee che potrebbero servirmi in futuro.
La mia preferita di questo mese è un'infografica sui numeri dei blogger in tutto il mondo: viene indicata la suddivione dei blogger tra maschi e femmine, il perchè si apre un blog  e chi visita li visita.

 

3-READ IT

Sono raccolte tutte citazioni che mi colpiscono. Ci sono cose serie e altre più divertenti.
In particolare questa:



Mi ha fatto molto ridere perchè è quello che dico sempre a mio marito: non sto discutendo, ti sto solo spiegando perchè ho ragione!

4-DA COPIARE

 


Non sarebbe bellissimo avere una parete così grande per poterci sitemare una libreria così? Sarebbe un sogno. L'unico problema forse sorge con l'ordine dei libri: per colore? autore? argomento?

5- MI ORGANIZZO! MY BLOG


Abbastanza intuitivo: riporto tutti i post pubblicati nel blog. Magari qualcuno di voi mi ha conosciuto proprio da Pinterest. E' vero che le mie foto non sono proprio quelle che catturano immediatamente l'attenzione, però dai, almeno un pò....
Questo mese il pin preferito dal blog è quello sull'organizzazione della borsa.


6- CUCINA, DA PROVARE




Ma quanto sono carine queste carote a forma di cuore?
Non  ci vuole molto  a preparale e l'effetto è assicurato!

giovedì 7 marzo 2013

{ Angolo lettura Marzo } La voce invisibile del vento

Vi capita mai di perdervi in posti i cui vi trovate per la prima volta e non riuscite a rintracciare chi sta con voi?
A me capita. Capita sempre. Non sto scherzando, è così: quando io e mio marito usciamo ed andiamo in luoghi abbastanza grandi, affollati o sconosciuti ci perdiamo. E questo succede sempre quando uno dei due ha lasciato il cellulare a casa.
In quei momenti di buio, non si sa cosa fare, si prova ad indovinare quello che starà pensando l'altro, cosa starà facendo e si spera di riuscire a ritrovarsi.
Come dicevo mi è capitato più di una volta e mi sembra sempre di essere in un sogno; perchè non è possibile che tutto il mondo ci sia avverso e non ci faccia incrociare. Anche perchè quando lo ritrovo scopro che è passato dove sono passata io, mi ha aspettato dove l'ho aspettato io e ha fatto le stesse cose che ho fatto io. Solo a qualche minuto di distanza.
Sarà per questo che la protagonista del libro di cui vi parlo oggi mi ha fatto tanta tenerezza, l'ho presa proprio a cuore e ogni sera, quando prendevo in mano il libro, speravo che riuscisse a trovare chi stava cercando.




Titolo: La voce invisibile del vento
Autore: Clara Sànchez
Vvive a Madrid e ha raggiunto la fama mondiale con il bestseller Il profumo delle foglie di limone.
Editore: Garzanti
Numero pagine: 361
Prezzo: 17,60 €


E' estate e siamo a Las Marinas, in una località balneare nel sud della Spagna. Julia e Felix, che vivono a Madrid, passeranno qui tutto il mese di luglio con Tito il loro bimbo di pochi mesi. La sera dell'arrivo Julia esce dall'appartamento per andare a comprare i latte, ma nella via di ritorno ha un incidente. 
Improvvisamente tutto diventa complicato e non riesce a raggiungere il residence in cui si trova la sua famiglia: si ridurrà a vivere quasi come una senza tetto, con il conforto della sua auto, rubando nei supermercati e vagando senza meta nella speranza di incontrare Felix e il bambino.  Unico punto di riferimento è un locale, Felicità, in cui incontra Marcus, un tipo strano che però le sembra di conoscere da tempo. A raccontarla pare quasi una situazione surreale, e in effetti tutto questo si svolge in un sogno: Julia, in quell'incidente, ha perso conoscenza ed è caduta in un sonno profondo. 
Dall'altro lato Felix vive quei giorni con angoscia, accanto a quel corpo che sente vivo e che sembra provare emozioni. Anche lui avrà a che fare con Marcus, e non sarà piacevole, ma forse è l'unico modo per riavere Julia con sè.

Clara Sanchez l'ho conosciuta grazie al romanzo "Il profumo delle foglie di limone" che è stato un grande successo qualche anno fa. Non ho letto il libro, ma me ne hanno parlato molto bene, anche la trama mi aveva affascinato, così ho deciso di darle fiducia  e leggere il suo secondo romanzo.
Non è stata una lettura  sempre facile, o meglio, la storia è bella e lei scrive bene, ma questo è uno di quei libri in cui leggi con piacere le prime e le ultime 50 pagine. Nel mezzo invece non c'è granchè, mi sembrava che stesse girando intorno a qualcosa, non capivo dove volesse arrivare e si è dilungata troppo .
Ma ovviamente ci sono anche aspetti positivi:
  •  Come ho già detto avevo fretta di sapere come andava a finire perchè mi angoscia pensare di potermi perdere e di non riuscire a trovare mio marito e Julia fa tenerezza, non si può non volerle bene
  • Il romanzo è suddiviso in parti narrate con il punto di vista di Julia e di Felix. Questo ci permette di capire come mai Julia nel sonno prova determinate sensazioni (ad esempio si accorge quando viene lavata) e come invece Felix percepisce dall'esterno gli sforzi di Julia 

Il mio voto per questo libro è:

3/5


lunedì 4 marzo 2013

Fotosettimana #7

Buongiorno e benvenuto Marzo!
Non vi sembra che nell'ultima settimana sia cambiato tutto? Forse sono io che sto uscendo dal letargo ora, ma solo negli ultimi giorni mi sono accorta che le giornate si sono allungate, che stanno sbocciando i primi fiori e che le temperature cominciano ad alzarsi. Addirittura sabato mi sono svegliata alle 6.48 perchè la luce era troppo forte (ma poi mi sono tranquillamente girata e ho continuato a fare quello che avevo interrotto), mentre ieri è stata una giornata meravigliosa, sarei rimasta stesa al sole tutto il giorno.
In compenso questa mattina mi sono svegliata con la gola che pizzica e il naso che gocciola: no, forse per me c'é ancora un po' d'inverno.


Domenica siamo stati a Roma a visitare i Musei Vaticani
Lunedì ho finito la crema corpo e questo è il massimo che sono riuscita a ricavare
Martedì anche il deodorante e come si vede io non butto via nulla

Lo so che si vede poco ma mercoledì sono spuntati i tulipani!
Giovedì: mai guardare la tv mentre si affetta un finocchio
Venerdì: a volte faccio delle strane colazioni. Uova strapazzate, kiwi e spremuta
Sabato invece è tornato tutto normale: muffin alla banana
Vi lascio e finisco di bere la mia tisana zenzero e limone, sperando che passi il raffreddore (no, la rima non è voluta).
Buona settimana!