mercoledì 6 febbraio 2013

Rubrica mensile

Febbraio

Mi piace leggere da sempre.
Mi piacciono i libri proprio nella loro fisicità:le pagine, la loro consistenza, l'odore, le copertine e i caratteri. Di più mi piacciono per quello che raccontano, per come riscono a farmi scoprire cose nuove, provare nuove sensazioni e portarmi in posti sconosciuti. 
Leggo di tutto, non sono un' intellettuale, se trovo un libro che mi diverte e mi svaga, lo leggo più che volentieri anche se non è Tolstoj. Unica eccezione per "Cinquanta sfumature di grigio, rosso, verde blu....:non lo leggerò mai. Detto questo tutta la serie di I love shopping è nella mia libreria, ma uno dei miei libri preferiti resta Piccole donne: l'ho letto e lo rileggo almeno una volta l'anno compresi tutti i seguiti fino a I ragazzi di Jo.
Nella lettura non sono per niente organizzata: mi è capitato di non dormire di notte per riuscire a finire un libro che mi appassionava, o di svegliarmi e restare in pigiama fino al primo pomeriggio per scoprire come andava a finire. Altri invece restano lì sul comodino e mi devo sforzare di leggerli, alcune volte sono una sorpresa, altre volte invece restano una delusione. Come dicevo non disorganizzata nella lettura e lo voglio rimanere. Voglio lasciarmi trasportare dalla passione e dalle emozioni,senza calcoli su quante pagine leggere al giorno.

 Uno degli ultimi libri che ho letto è Con te fino alla fine del mondo di Nicola Barreau.



Racconta la storia di Jean-Luc Champollion, il Duca, un affascinante gallerista parigino che riscuote un discreto successo con le donne. Una mattina trova un'insolita lettera nella cassetta della posta

"Mon cher Monsieur, vi starete chiedendo chi è che vi scrive. Non ve lo dirò. Non ancora. Rispondetemi, e provate a scoprirlo. Forse vi aspetta un'avventura che farà di voi l'uomo più felice di Parigi. La Principessa"

In breve tempo inizia un carteggio (via mail) tra la Principessa e il Duca: lei gli  lascerà inidizi per farsi riconoscere e lui da quel momento impiegherà tutte le sue energie per scoprirlo. Tra i personaggi ci sono varie possibili principesse e il protagonista fa quasi tenerezza quando si convince di averla individuata dopo pochi giorni e invece viene smentito.
E' un libro romantico, ambientato nella città dell'amore, Parigi, e rispetta tutte le aspettative. L' ho letto con piacere: è una di quelle storie leggere che fanno sognare, soprattutto noi donne. Infatti mi ha stupito che il libro sia stato scritto da un ragazzo (l'autore ha 31 anni), credo ci sia troppo romanticismo per un maschio, ma tant'è e beata quella Principessa!


Sono anche su Twitter, Facebook e Pinterest, seguitemi!






6 commenti:

  1. questo post potrei averlo scritto io, pari pari... almeno la prima parte (fin dove inizi a parlare del libro specifico) e a parte la saga di I love shopping che io non ho ancora letto, ma conto di rimediare... il mio ultimo è stato 22/11/63 di Stephen King, mi è piaciuto motlo....

    RispondiElimina
  2. Anch'io voglio leggerlo,l'ho già messo in coda...I love shopping è un liro perfetto quando sei malata, devi distarti, sei in spiaggia o comunque non hai niente da fare.E' molto divertente

    RispondiElimina
  3. ciao! sono passata a trovarti, è proprio carino il tuo blog, mi piace!

    RispondiElimina
  4. bella presentazione, trovo sempre utile leggere trame e opinioni di libri letti da altri...aiutano poi per acquisti mirati!
    grazie

    RispondiElimina

Grazie per essere passati. Se vi va lasciatemi un commento con le vostre opinioni ed esperienze. Grazie!